TUSCANY RUN

TUSCANY RUN


Viaggeremo immersi nel verde delle Foreste, nell’argento degli Olivi, nell’oro delle “Balze”, tra bellissime Chiese e affascinanti Castelli, grandi Ville e Fattorie, Mulini e Frantoi.

Reggello 2 e 3 Ottobre 2021

Torre del Castellano


→  ACCREDITO, COLAZIONE, CONSEGNA GADGET EVENTO E VISITA AL CASTELLO

Di origine antichissima, domina la vallata dell'Arno. La Torre del Castellano è considerato uno dei più bei castelli del territorio. Eretto dai conti Guidi di Poppi, il castello vide crescere la propria importanza nei secoli XII-XIV, grazie alla propria posizione strategica, trovandosi ai confini meridionali della Repubblica Fiorentina, in un area dove era ancora forte il potere di nobili famiglie feudatarie come i Conti Guidi ed i Pazzi, loro vassalli, e dove spesso si rifugiarono esuli fiorentini di entrambe le parti durante le lotte tra Guelfi e Ghibellini.

SULLE TRACCE DELL'ANTICA FERROVIA SANT'ELLERO/VALLOMBROSA


→  PERCORSO IN FUORISTRADA

Il percorso – otto chilometri – prevedeva pendenze del 22%, che venivano superate facendo ingranare alla ruota mediana della locomotiva la cremagliera che correva in mezzo ai binari. Durante la salita la locomotiva spingeva da dietro tutto il convoglio, con il capotreno collocato nella prima carrozza, mentre durante la discesa il macchinista e il fuochista (siamo ancora nell’epoca dei treni a vapore) si trovavano nella parte anteriore del treno. La ferrovia voluta da Telfner ebbe molto successo agli inizi del Novecento in concomitanza con il grande boom turistico di Vallombrosa. La guerra e il progressivo affermarsi delle auto e degli autobus decretarono la fine della ferrovia a cremagliera che chiuse definitivamente i battenti nell’aprile del 1924.

ABBAZIA DI VALLEOMBROSA


→  VISITA

Il Monastero di Santa Maria a Vallombrosa, Casa Madre della Congregazione, sorge sul luogo dove, verso la metà dell’XI secolo, il fondatore san Giovanni Gualberto eresse una prima semplice cappella per il piccolo gruppo di monaci che si era ritirato con lui in eremitaggio.

Il grandioso aspetto del complesso monastico attuale risale in gran parte ai secoli XV e XVII, ad eccezione del campanile del XII secolo. La chiesa ha invece una decorazione settecentesca tardo-barocca.

FORESTA DI VALLEOMBROSA


→  PERCORSO

la Foresta di Vallombrosa è una delle aree verdi più famose d'Italia. La foresta si sviluppa in un'area di 1.279 ettari, tra i 450 e 1450 metri di altitudine. Le specie più diffuse sono, oltre all'abete bianco, il faggio, il pino laricio e la douglasia. Alle quote più basse crescono castagni, querce, aceri e carpini.

La Riserva ospita inoltre uno dei più noti Arboreti Sperimentali d'Europa, nel quale convivono più di 3000 esemplari di oltre 1000 entità botaniche, appartenenti a 85 generi provenienti da diverse parti del mondo.

FATTORIA I BONSI


→  SOSTA DEGUSTAZIONE- PROGRAMMA DOMENICA

La Tenuta I Bonsi si estende sulle colline fiorentine e la vallata del fiume Arno, detta Valdarno. E’ situata ad un’altitudine di 400 metri s.l.m. e occupa una superficie di quasi 300 ettari tra le città di Firenze ed Arezzo. Circondata da olivi, la villa padronale, risalente al XV° secolo, fu proprietà della famiglia fiorentina Bonsi della Ruota. Nel XVII° secolo fu ceduta ai monaci della Chiesa del Carmine di Firenze e trasformata in convento. Nel XIX° secolo la famiglia Budini Gattai, su progetto dell’architetto e pittore Raffaello Sorbi, trasformò l’edificio in una villa-castello in stile neogotico. Attorno alla villa fanno da cornice il bel parco con un lungo viale alberato, giardino, la chiesetta (XVII° secolo) e le terrazze con vista panoramica.

Reggello


Reggello

Situato all'estremo est della Provincia di Firenze, Reggello si estende su un'area di circa 122 Km² che dal fondo della valle dell'Arno risale lungo le pendici della dorsale montana del Pratomagno (altezza massima 1.537 m), che lo divide dal Casentino. Al di là della vallata, attraversata dal fiume Arno, i colli del Chianti separano il Valdarno superiore dal territorio di Siena.
Il paesaggio è vario, con mutamenti anche repentini alle diverse altitudini. A valle le balze plioceniche affiancano superfici coltivate, centri abitati e insediamenti industriali e commerciali. La fascia collinare, coltivata a terrazze, è attraversata dalla Strada dei Setteponti che raggiunge Arezzo, attraversando suggestivi e piccoli centri storici, ricchi di punti di interesse artistico, tra cui le Pievi romaniche di Cascia, presso Reggello e quelle di Pian di Scò e Gropina (Loro Ciuffenna). Lungo il percorso si può ammirare un magnifico panorama fatto di curate coltivazioni a vite ed olivi, con le caratteristiche case coloniche, molte delle quali sono attive Aziende Agricole o Agriturismi. Seguono boschi di latifoglie e, a quote più elevate, boschi di faggio e conifere.

VI RICORDIAMO CHE, IN BASE ALLE NUOVE REGOLE SANITARIE IN MATERIA DI COVID-19, PER PARTECIPARE AL RADUNO E' NECESSARIO DISPORRE DEL CERTIFICATO COVID EUROPEO O IL RISULTATO NEGATIVO AD UN TEST PCR O ANTIGENICO EFFETTUATO ENTRO 48 ORE PRIMA DELLA MANIFESTAZIONE.

E' OBBLIGATORIO PER OGNI PARTECIPANTE PRESENTARE AL MOMENTO DELL'ACCREDITO LA

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE

DISPONIBILE AL SEGUENTE LINK: dichiarazione-sostitutiva-di-certificazione

Moreno Torricelli: OLTRE L'ORIZZONTE

30 ANNI DI VIAGGI IN SOLITARIO


→ EVENTO PRESSO VILLA PITIANA - Sabato sera

Mostra fotografica e racconti di Moreno Torricelli

Nato a Incisa Valdarno il 5 marzo 1952, ha alle spalle numerosi viaggi programmati e realizzati da solo in ogni parte dell’Africa, Ad oggi, a distanza di 30 anni dal primo viaggio, ha portato a termine più di 20 viaggi in tutto il continente africano, visitando 47 dei 54 stati africani percorrendo 280.000 km, sempre con la stessa macchina, una Land Rover 110 del 1986.

VILLA PITIANA


→ CENA E HOTEL CONVENZIONATO

La Storia della Villa data al 3 Luglio 1039, quando la Badessa Itta del monastero di S. Ellero, donò a S. Giovanni Gualberto il terreno di Vallombrosa, ma per il sostentamento suo e dei suoi monaci dovette aggiungere a questo terreno un podere con orto e vigna a Pitiana . Nella metà del 1200 Pitiana, per la sua posizione strategica, fu al centro degli scontri fra Guelfi e Ghibellini fiorentini. La parte più antica di Villa Pitiana è certamente una “casa da signore” – così chiamate queste costruzioni fortificate, caratterizzate dalla presenza di un’alta torre, databile al Trecento. Nell’estate del 1483 Lorenzo il Magnifico de’ Medici tentò invano di acquistare dal generale Biagio Milanesi, Villa Pitiana. Dal secolo XV al XVII le fattorie fortificate sono convertite in grandi ville e dimore storiche. Nel 1610, come indica la data impressa su una lapide, fu aggiunta l’ala posteriore, con la facciata a tre piani.

Il Ristorante Villa Pitiana grazie allo Chef Mario Perone recupera e rielabora in chiave contemporanea i piatti tipici del territorio, facendo uso di materie prime di qualità fornite prevalentemente da produttori di zona oltre che di prodotti che vengono dalla tenuta stessa di Villa Pitiana, primo tra tutti il proprio olio extravergine di oliva.

VILLA PITIANA - Via Provinciale per Tosi, 7 50066 Donnini, Firenze

Il programma è indicativo ed è in corso di definizione e potrà subire delle variazioni in funzione di sopraggiunte necessità legate alle condizioni meteo o per altri importanti motivi che possano pregiudicare la sicurezza dei partecipanti.

http://lnx.registrostoricolandrover.it/wp/wp-content/uploads/2019/12/lrrsi-enjoy-273x257.png

PUNTO DI PARTENZA

Punto di accoglienza, ritrovo e partenza

Torre del Castellano è situato in Località Torre del Castellano
50066 Reggello (Firenze) - Italia

Le Coordinate GPS per localizzarlo sono:

Latitudine N 43°40’31.27”
Longitudine E 11°27’48.68”

COME ARRIVARE
Per arrivare alla Torre del Castellano prendere l'autostrada A1 e uscire al casello di Incisa – Reggello. Proseguire sulla destra in direzione Pontassieve (S.S.69).
Dopo circa 2 Km, un piccolo piazzale con cipressi sulla destra dà accesso alla strada privata che conduce alla Torre del Castellano.

QUOTE DI PARTECIPAZIONE


PASS GOLD
partecipazione 2 giorni sabato e domenica - comprensiva cena sabato e evento di Moreno Torricelli


PASS SILVER
partecipazione solo un giorno - non comprensiva cena sabato

  • Per particolari richieste di partecipazione è possibile inviare una mail a segreteria@registrostoricolandrover.it indicando il numero dei partecipanti e i giorni di partecipazione.

  • le quote complete di partecipazione sono riportate nel modulo di registrazione →
http://lnx.registrostoricolandrover.it/wp/wp-content/uploads/2019/03/limparade-300x103.png
http://lnx.registrostoricolandrover.it/wp/wp-content/uploads/2021/09/INTERNATIONAL-MOTORS-300x10-1-300x103.jpg
http://lnx.registrostoricolandrover.it/wp/wp-content/uploads/2021/09/INTERNATIONAL-MOTORS-300x10-1-300x103.jpg
http://lnx.registrostoricolandrover.it/wp/wp-content/uploads/2021/09/limclassic-300x103.jpg